L’associazione Sintra Onlus attraverso il servizio Domus e la collaborazione con l’associazione Tra Me per quando riguarda il servizio Dar, nell’ottica di accompagnare la totalità del nucleo familiare da 0 a 99 anni, appoggia e sostiene la posizione della Bottega del Possibile.

Il “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – scrive Salvatore Rao, presidente de la Bottega del Possibile – dimentica le principali vittime della pandemia: gli anziani non autosufficienti. Paradossale che un Piano nato per rispondere a una tragedia ignori proprio i più colpiti.

Le grandi difficoltà incontrate dal nostro sistema socio-sanitario nell’affrontare la pandemia non rappresentano un evento anomalo, bensì una manifestazione estrema delle criticità di fondo che – da tempo – lo affliggono. Nel PNRR, però, manca un progetto rivolto agli anziani e alle loro famiglie.

Non è da oggi che la politica non vede questa realtà, basti pensare che di riforma del settore si parla, senza esito, dalla fine degli anni ’90. Il Network Non Autosufficienza ha elaborato una proposta per sfruttare l’opportunità offerta dal PNRR di avviare il necessario percorso di riforma, alla quale abbiamo in parte contribuito nel redigere il capitolo relativo alla domiciliarità.

La proposta è promossa da: La Bottega del Possibile, Associazione Italiana Malattia di Alzheimer – AIMA, Alzheimer Uniti Italia Onlus, Caritas Italiana, Cittadinanzattiva, Confederazione Parkinson Italia, Federazione Alzheimer Italia, Forum Disuguaglianze Diversità, Forum Terzo Settore.
L’auspicio delle associazioni che si sono unite è che, nel caso in cui il Governo sia interessato a introdurre nel PNRR un progetto per la non autosufficienza, possa trovarvi una mole di idee, analisi e informazioni in grado di agevolare il suo compito.

👉CLICCA QUI per aderire alla proposta.

Ultime notizie

Lavora con noi